Perugina, vertenza in "fase concreta"

Sono 76 i lavoratori della Perugina che hanno deciso di accedere all'esodo volontario incentivato; ed oltre 90 (su 150 posizioni disponibili) le adesioni volontarie e incentivate al part time a 6 mesi (che azienda e sindacati hanno convenuto di proporre) raccolte in una settimana. Sono alcuni dei dati emersi nel corso di un incontro al ministero dello Sviluppo economico alla presenza del vice ministro Teresa Bellanova, delle istituzioni locali e delle organizzazioni sindacali. L'azienda si è resa disponibile, su richiesta sindacale, a verificare la possibilità di proroga della Cigs per avere più tempo per completare la ricollocazione all'esterno dei lavoratori. Analoga disponibilità è stata espressa, nel verificare la possibilità di attivare un programma di prepensionamenti. L'azienda tornerà al Mise il prossimo 22 febbraio per le pratiche della cassa integrazione. Nestlé Italia ha espresso "soddisfazione per essere entrati in una fase operativa e concreta di gestione del piano occupazionale".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. TRG
  2. UmbriaNotizieWeb
  3. Umbria Domani
  4. TRG
  5. Perugia Today

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Corciano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...